albo registro-online Pon 2014-20

POR

Istituto Comprensivo Gatti - Lamezia Terme | Sito web ufficiale

Premio nazionale di musica ad Agrigento per gli alunni dell'orchestra IC" GATTI"

Istituti-Gatti2019 376d2

Lamezia Terme – Successo per l'orchestra della scuola media di Pianopoli, che fa parte dell'Istituto comprensivo "Don Saverio Gatti" di Lamezia Terme, in occasione della quindicesima edizione della rassegna-concorso nazionale "Euterpe" organizzata dall'associazione "Agrigento - Mediterraneo in Musica" che si è svolta nella Valle dei Templi ad Agrigento. I 45 alunni della seconda e terza media di Pianopoli hanno dato il meglio, emozionando e coinvolgendo attivamente organizzatori e pubblico presente con l'esecuzione dei due brani previsti in concorso: un medley degli "Abba", celeberrimo gruppo degli anni '70/'80 eseguito dispiegando musicalmente frammenti di brani che hanno fatto la storia della disco/music di quell'epoca quali Dancing Queen, The Winner Takes it All, Fernando e Mamma Mia. Questo brano ha preceduto l'esecuzione del brano "Mahnà Mahnà", reso magistrale dall'intero gruppo ma ancor più dalla simpatia di uno dei componenti dell'orchestra che ha interpretato un personaggio dei Muppet Show, storica e divertente trasmissione televisiva dove i pupazzi erano protagonisti di numerose gag esilaranti. Preso a prestito il brano Mahnà Mahnà da questo programma televisivo ne è scaturito un brano di cui l'Orchestra della scuola media di Pianopoli si è fregiata di aver preso il premio come "Miglior arrangiamento del concorso Euterpe".

Nell'esecuzione di tale composizione i ragazzi hanno dato prova di sapersi districare tra generi diversi (Jazz e Classico) con particolare disinvoltura. Alla fine della manifestazione, l'orchestra della scuola media di Pianopoli, all'importante elogio con speciali menzioni del brano "Mahnà Mahnà", ha aggiunto il "Diploma di primo livello": uno speciale riconoscimento attribuito alle orchestre che si sono particolarmente distinte per qualità e abilità musicali. L'orchestra è stata preparata dai docenti di strumento musicale (professori Francesco Servidone, Massino Naccarato, Eleonora Fossella e Angela Ferraro). Felice e festosa nonché commovente l'accoglienza dei genitori al rientro dei ragazzi dalla manifestazione.
Grande soddisfazione per i meriti raggiunti da tutti i ragazzi ma diremmo dall'intera scuola media di Pianopoli dell' Istituto comprensivo "Don Saverio Gatti" di cui dirigente è la dott.ssa Margherita Primavera che nel suo primo mandato ha sostenuto con forza e dedizione tutte le attività dell'orchestra valorizzando a più riprese ed in diversi modi la disciplina di strumento musicale in forza nella scuola media di Pianopoli.
Numerose le orchestre e i solisti formati da artisti in erba, appartenenti a scuole medie a indirizzo musicale dell'interra nazione, si sono succedute, mostrando abilità e sapienza nell'uso dei diversi strumenti musicali per trasmettere ciò che ancora una volta la potenza della musica ha avuto il potere di generare: la stupore e il benessere dell'anima, della mente e del corpo di ognuno tra spettatori, organizzatori, tecnici e musicisti stessi. L'aria che si è potuta respirare nei 5 giorni di manifestazione è stata quella di "casa" grazie ad un'organizzazione impeccabile e consolidata ormai nel tempo.

 

ORARIO COLLEGIO DOCENTI 20 MAGGIO- RETTIFICA

ORARIO COLLEGIO DOCENTI 20 MAGGIO - RETTIFICA

SI AVVISANO I DOCENTI CHE IL COLLEGIO CONVOCATO PER IL 20 MAGGIO PRESSO LA SCUOLA DELL'INFANZIA " TRIPODI", PER MOTIVI ORGANIZZATIVI, AVRA' INIZIO ALLE ORE 18:00 INVECE DELLE ORE 17:30.

 

Lamezia: Mangiardi, Bentivoglio e Napoli raccontano agli studenti le loro storie di coraggio

Lamezia: Mangiardi, Bentivoglio e Napoli raccontano agli studenti le loro storie di coraggio

Lamezia Terme - "Il nostro dito puntato nelle aule dei tribunali contro i malavitosi è più potente delle loro pistole". E Rocco Mangiardi, commerciante lametino nel settore autoforniture, tempo fa l'ha fatto, diventando così "una persona libera. E non c'è niente di più bello". Mangiardi parla a cuore aperto agli studenti dell'Istituto "Saverio Gatti" nell'incontro "Storie", organizzato dall'associazione "Risveglio Ideale" in collaborazione con l'associazione "Lamezia Muse", ultima tappa di un percorso itinerante in diverse scuole del circondario lametino e non solo, per far conoscere ai ragazzi storie di vita vera dalla bocca degli stessi protagonisti, che con grande forza hanno detto no. Come Mangiardi, appunto. Che comunque non è il solo. Accanto a lui, a raccontarsi nel dibattito introdotto dai saluti della dirigente scolastica Margherita Primavera e moderato da Valentina Tedesco di "Lamezia Muse", ci sono infatti il commerciante reggino di articoli prima infanzia e sanitari Tiberio Bentivoglio e l'ex parlamentare Angela Napoli, presidente di "Risveglio Ideale". Tre vite sotto scorta. Tre esempi di coraggio, "abituati a fare i nomi in pubblico e a camminare a testa alta".

mangiardi-bentivoglio-3 74368

Nel 2006 sono venute da me delle persone – esordisce Mangiardi – dicendomi che per il bene della mia famiglia e della mia attività avrei dovuto dare un pensierino allo "zio" Pasquale. Si trattava del boss Pasquale Giampà, poi pentito. Mi hanno quantificato il pensierino: 1.200 euro al mese. Ma per dare loro questa cifra, avrei dovuto licenziare un padre di famiglia. E con i miei soldi non si uccide la gente, ma si pagano gli onesti lavoratori. Ho deciso quindi di denunciare, perché è il silenzio che moltiplica la loro forza. Ho avuto molta paura. È umano. Però, è ovvio che se avessi pagato, avrei perso la mia attività. Ho messo su un piatto della bilancia la paura; sull'altro, la mia vita, gli affetti, la dignità e la fede. E questo piatto è risultato piu pesante.

mangiardi-bentivoglio-2 83945

Altrettanto terribili i momenti vissuti da Bentivoglio, bersaglio anche di un tentato omicidio, con tre, dei sei proiettili esplosi, andati a segno nella schiena. Quando il commerciante reggino nei primi anni Novanta decide di ingrandire la sua attività arrivano i guai. Bentivoglio riceve "la visita di un affiliato alla cosca Libri". Ma il commerciante è fermo: "Ho detto no. La denuncia è un atto di democrazia, che rende liberi. Perdere la dignità è la cosa più brutta. Sono stato punito più volte. Diversi eventi dolosi hanno distrutto più volte il mio negozio, ma ho resistito, per ripartire". Poi, il capitolo processi, durante i quali Bentivoglio è stato destinatario di varie minacce, dalla busta con i proiettili al gatto ucciso e lasciato davanti all'ingresso del negozio. Ma Bentivoglio, come Mangiardi, non si arrende.

mangiardi-bentivoglio-1 07ba7

Angela Napoli è entrata nel mirino per le sue battaglie contro le cosche. C'era un piano della criminalità per eliminarla: a Roma, un'auto imbottita di esplosivo doveva farla saltare in aria. Ma la prontezza di un agente che abitava nel suo stesso palazzo, che notava quella macchina estranea, impedendo così all'ex parlamentare di rientrare a casa, ha salvato la vita di Napoli e quella della scorta. "Bisogna conoscere queste storie per non imboccare il sentiero sbagliato. Mantenete i piedi per terra. Non piegatevi mai. Camminate sempre sulla strada della legalità" dice Napoli ai ragazzi. Alla fine dell'incontro, è stato piantato un albero nel giardino della scuola con i carabinieri del gruppo forestale, per realizzare così il progetto per l'ambiente "Il mondo visto da un albero".

 

Partecipazione"Ragazzi in gamba"-Scuole Secondarie IC " GATTI"

Gli alunni delle Scuole Secondarie di Primo Grado dell'Istituto Comprensivo "Saverio Gatti" e della sezione staccata di Pianopoli, curati e diretti dalla professoressa Immacolata Fiozzo, hanno partecipato alla rassegna "Ragazzi in Gamba" presso l'auditorium "Nicotera-Costabile" di Lamezia Terme, proponendo uno spettacolo inedito "La shoah e le emozioni" e un ricco e variegato repertorio di melodie al flauto dolce soprano.
Lo spettacolo ha avuto inizio con l'esecuzione di due melodie al flauto dolce soprano: "Scindler's List"di John Williams e "La vita è bella" di Nicola Piovani.
"Scindler's List" è la colonna sonora dell'omonimo film ispirato alla storia vera di Oskar Scindler' il proprietario tedesco di una fabbrica di oggetti smaltati' che durante la seconda guerra mondiale ha salvato circa 1100 Ebrei dallo sterminio.
Il secondo brano "La vita è bella" è la colonna sonora dell'omonimo film; il titolo del film è tratto dalla frase del testamento di Lev Trotsky
"La vita è bella". Possano le generazioni future liberarla da ogni male, oppressione e violenza e goderla in tutto il suo splendore".
Sempre sulla musica della colonna sonora del film Schindler's list l'alunna Gioelle Cerminara si è esibita in una danza struggente, interpretando e materializzando attraverso la gestualità, il sentimento di disperazione di una donna ebrea che, strappata alla famiglia e agli affetti più cari, viene uccisa nel campo di concentramento di Auschwitz.
Molto toccante la canzone Auschwitz di Francesco Guccini eseguita dall'incantevole e accorata voce dell'alunna Kesia Guzzo.
Lo spettacolo "La Shoah e le Emozioni" si è concluso con la proiezione di un video molto emozionante tratto dal film "La Vita è bella" di Roberto Benigni e seguito dall'esibizione del balletto omonimo su musica del grande Nicola Piovani. I ragazzi, attraverso la forza della gestualità, hanno voluto ricordare a se stessi e al mondo che, nonostante tutto "la vita è bella".
Tutti i sessanta ragazzi della Secondaria di Primo Grado della "Saverio Gatti" insieme ai ragazzi della sezione staccata di Pianopoli sono tornati sul palco dell'auditorium per eseguire un carosello di brani dedicati all'amore nelle sue varie forme e da porre come antidoto al dolore, alla violenza e alla morte. Un momento catartico e liberatorio in cui il pubblico, sulle note delle melodie "Ti amo" e "Sarà perché ti amo" partecipava ritmando con le mani le melodie che si espandevano nell'aria e con forte e ripetuto applauso finale.

 

Manifestazione "Ragazzi in gamba"-Classe 1B scuola primaria Pianopoli

Anche quest'anno l'Istituto Comprensivo Gatti, come di tradizione da diversi anni, ha partecipato alla Rassegna nazionale "Ragazzi in gamba" giorno 1/ 2 aprile, con diverse classi. Gli spettacoli si sono tenuti nell'auditorium dell'Istituto Comprensivo Nicotera-Costabile, sito in via Giustiniano Porchio n.20 Lamezia Terme-Sambiase.

Gli alunni di classe 1 B della Primaria di Pianopoli, accompagnati dalla docente Mazzei Sina, che ha curato la regia, insieme con la docente Opice Angela, si sono esibiti nella chermesse teatrale de "IL BRUTTO ANATROCCOLO" una fiaba legata al Progetto Legalità; uno spettacolo basato soprattutto sull'attività motoria e musicale. I nuclei di significato contenuti nella fiaba de Il brutto anatroccolo sono molti. Quello principale è certamente l'esilio della diversità. Questa fiaba contiene una verità basilare per lo sviluppo umano, una delle rare storie che "incoraggiarono successive generazioni di outsiders a non darsi per vinte".
Il brutto anatroccolo, vittima innocente di uno scherzo del destino, è destinato a pagare duramente per la sua diversità subendo la derisione, lo scherno, le umiliazioni, fino all'esilio dalla comunità natìa. Nel suo peregrinare alla ricerca di qualcuno che lo accolga, il brutto anatroccolo cercherà riparo presso esseri umani, altri animali e altri luoghi: ogni volta, i suoi sforzi si tradurranno in dolorosi fallimenti. Viaggerà a lungo, rischiando più volte di morire, fino a ritrovarsi, per caso e con notevole stupore, accolto con affetto dai suoi simili, i maestosi cigni, approdo finale dell'anatroccolo nella sua comunità naturale, sembra rinvigorire tutto il suo essere, colmandolo di nuove energie e di slancio vitale, in una sorta di "riappropriazione del sé" che pone l'animo in una condizione di rinascita, di gioia e di vitalità.
Il messaggio dell'opera è stato : Esseri diversi è bello.

 

Giornata Mondiale della Consapevolezza sull'Autismo

Il 2 aprile 2019 nella Giornata Mondiale della Consapevolezza sull'Autismo anche il plesso "Ferraro" si è dipinto di blu. Nei giorni precedenti le insegnanti hanno avvicinato i bambini al tema dell'autismo attraverso la storia dell'Unicorno Triste, racconto che è stato rielaborato dai bambini con semplicità, grande curiosità e sensibilità. A conclusione di ciò nella giornata di martedì i bambini insieme alle insegnanti hanno voluto lasciare un segno rappresentando un albero della vita in cui le foglie sono state realizzate con le mani dei bambini, ognuna diversa dall'altra, ognuna distante per non sovrapporsi ma al contempo vicina per non sentirsi sola, quindi un albero che raccoglie le sue foglie diverse ma che insieme nella loro diversità lo rendono unico e meraviglioso.

IMG 20190402 113452

 

Pagina 1 di 35

amministrazione trasparente

SPD

Calendario eventi

Maggio 2019
L M M G V S D
29 30 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31 1 2

Ultimi eventi

Nessun evento

Portali scolastici

ministero istruzione

ufficio-scol-cal

scuola-chiaro

sidi

fse

pon in chiaro

indire

Questo sito utilizza cookie di tipo tecnico, per cui le informazioni raccolte non saranno utilizzate per finalità commerciali nè comunicate a terze parti. Per approfondimenti visualizza la nostra cookie policy

Nascondi questo messaggio
Cookie Policy